il network

Giovedì 13 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SORESINA. IL CASO

Don Piccinelli: «In oratorio vestiti con decenza e pudore»

‘Raccomandazione’ del parroco che se la prende più con le famiglie che con i ragazzi

Don Piccinelli: «In oratorio vestiti con decenza e pudore»

Don Angelo Piccinelli

SORESINA - «In oratorio niente calzoncini corti e attillati e neppure canottiere con spalline o altro del genere. E pancia coperta. Sempre». Don Angelo Piccinelli tuona contro lo scarso senso del pudore mostrato dai giovani frequentatori della parrocchia. Ragazzi ma soprattutto ragazzine, meno scrupolose, a giudizio del sacerdote, nel rispettare l’appello a ‘vestirsi con decenza’ che ogni anno viene rivolto a chi vive con assiduità gli ambienti parrocchiali, in particolare gli animatori. «Il ‘deficit’ di pudore — scrive Piccinelli sul foglio degli annunci — accomuna, ormai, tanto i cristiani praticanti, quanto i ‘laicisti’ più secolarizzati».

Il parroco non biasima tanto gli adolescenti ma chi dovrebbe indirizzarli o consigliarli, ovvero i genitori: i primi, stando a quello che sostiene Piccinelli, a difendere le scelte «troppo libere» dei figli in materia di abbigliamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Giugno 2018

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2018/06/12 - 08:08

    Piccinelli , devi essere più esplicito ! A chi vorresti accomunare le tue parrocchiane........... al pudore mussulmano ? A quando la richiesta del velo obbligatorio ? Hai forse paura che i " minori non accompagnati " ( solitamente alti 1,90 mt. per 90 kg.) si impressionino ?

    Rispondi