il network

Domenica 18 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

A caccia di cinghiali fuori confine per 120 metri, pensionati piacentini a processo

I fatti risalgono alla mattina del 12 marzo 2016. Oggi si è aperto il procedimento davanti al giudice Maria Stella Leone

Pensionati piacentini a caccia di cinghiali fuori confine per 120 metri, al via il processo

Il tribunale di Cremona

CREMONA  - Per l’accusa, quattro pensionati piacentini sarebbero andati a caccia di cinghiali nel Cremonese, appena oltre la linea di confine con il Piacentino, violando il divieto. Oggi si è aperto il procedimento davanti al giudice Maria Stella Leone (pm onorario Silvia Manfredi).
I fatti risalgono alla mattina del 12 marzo del 2016. All’epoca, la Provincia di Piacenza aveva previsto un piano di abbattimento dei cinghiali. Non Cremona, però. I quattro cacciatori vennero fermati da una guardia volontaria (sarà sentita il prossimo 18 ottobre), la quale due anni fa, nel verbale scrisse che i cacciatori erano fuori di 120 metri dal confine.
Oggi, un agente della polizia provinciale intervenuto quella mattina, ha riferito di aver trovato i quattro cacciatori con «normalissimi fucili da caccia calibro 12 scarichi; avevano i proiettili e non c’erano cani». Soprattutto, «non c’erano carcasse di cinghiali in giro».
Da quel giorno, i quattro pensionati con la passione venatoria, non sono più andati a caccia. «Ci hanno sospeso il porto d’armi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

07 Giugno 2018

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2018/06/08 - 09:09

    Ma con tutto quello che succede in Italia ............... !

    Rispondi

  • Alessandro

    2018/06/07 - 22:10

    Ecco un'altro essere infelice che appena gli mettono in testa un cappello pensa di conquistare il mondo con le sue elucubrazioni.

    Rispondi

  • mario

    2018/06/07 - 17:05

    Che pena!!! Questi sono i veri criminali da inquisire!!!

    Rispondi