il network

Lunedì 25 Giugno 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA. DOPO UNA LITE

Aveva accoltellato il marito, ma ‘si amano ancora’

Condanna e perdono

Aveva accoltellato il marito, ma ‘si amano ancora’

CREMONA - Con la moglie che due anni fa lo ha accoltellato, ferendolo al braccio nel pieno di una violenta lite, è rimasto «in buoni rapporti». I due si sentono sempre al telefono, nonostante lei sia tornata in Romania.

Davanti al giudice, il marito ha cercato di 'addolcire' la pillola: «E’ vero che abbiamo litigato, lei mi ha aggredito ed io mi sono difeso». Avrebbe anche voluto rimettere la querela, ma per il reato di lesioni aggravate la macchina della giustizia non si ferma: si procede d’ufficio.

Lei è tornata in Romania, ma, secondo l’avvocato Giuditta Evangelisti, difensore della donna, «i due si amano ancora».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

24 Maggio 2018

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2018/05/25 - 08:08

    Tutto normale ! Così si risolvono le dispute di ogni tipo ! Il vento dell'est non conosce altri metodi . Non riesco ad immaginare come possono sentirsi quei pochi che sono venuti in Italia per lavorare .

    Rispondi

  • alessandro

    2018/05/24 - 22:10

    eh va beh..l amore non è bello se non è litigarello..chi non ha mai tirato un fendente al proprio compagno/a - marito/moglie? ciò che conta, dicono gli psicologi, è l intensità del rapporto..e guai a mostrare indifferenza...brutto segno sarebbe. tsè

    Rispondi