il network

Mercoledì 26 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASTELVETRO PIACENTINO

Processo Aemilia, richieste le condanne per tre imputati 'cremonesi'

Sono l’ex poliziotto della stradale di Cremona Maurizio Cavedo, Pierino Vetere di Castelvetro Piacentino e Salvatore Muto residente a Corte de’ Frati

Processo Aemilia, richieste le condanne per gli imputati 'cremonesi'

CASTELVETRO PIACENTINO - Mille anni di carcere. E’ la somma delle richieste di condanna formulate martedì 22 maggio dai pm Marco Mescolini e Beatrice Ronchi al termine della lunga requisitoria (durata 4 giorni) del processo Aemilia contro la ‘ndrangheta al nord. Tre gli imputati del territorio: l’ex poliziotto della stradale di Cremona Maurizio Cavedo (residente a Castelvetro Piacentino) per il quale sono stati chiesti 12 anni; altrettanti per Pierino Vetere (a sua volta di Castelvetro) mentre 8 per Salvatore Muto (residente a Corte de’ Frati) che ha deciso di collaborare con la giustizia fornendo durante le udienze testimonianze importanti. C’è anche un imputato illustre: il campione del mondo con la nazionale di calcio Vincenzo Iaquinta, per il quale i pm hanno chiesto sei anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

23 Maggio 2018