il network

Giovedì 20 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SORESINA

Fingono di trasportare cibo d'asporto, ma è droga: arrestati, restano in carcere

Nella rete dei carabinieri sono finiti due spacciatori di nazionalità egiziana

Fingono di trasportare cibo d'asporto, ma è droga: arrestati, restano in carcere

SORESINA - Hanno pensato di farla franca, fingendo di trasportare in auto del cibo d'asporto; ma i carabinieri hanno intuito l'inganno e nel contenitore hanno trovato 30 grammi di eroina. Nella rete dei carabinieri sono così finiti due cittadini di nazionalità egiziana, di 29 e 28 anni, entrambi residenti a Soresina, tratti in arresto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso. La successiva perquisizione domiciliare permetteva di rinvenire nell’abitazione del 28enne ulteriori 5 grammi di cocaina, suddivisi in due involucri e nascosti all’interno di un peluche. Continuano gli accertamenti sull’identità dei clienti dei due pusher, in particolare su coloro che nel corso dei giorni precedenti erano stati notati dai militari avvicinare l’auto nelle disponibilità dei due arrestati nelle ore serali e nel centro di Soresina.

Il giudice, Francesco Sora, ha convalidato l’arresto: i due egiziani restano in carcere, in attesa del processo (l’avvocato Paolo Zilioli ha chiesto i termini a difesa). Terminata l’udienza di convalida dell’arresto, fuori dall’aula uno dei due indagati ha quasi dato in escandescenze. «Io ho aiutato tutti quanti con il mio cuore, perché l’ingiustizia solo a me», urlava in lacrime. Tre carabinieri lo hanno fatto ragionare e riportato alla calma.

Dall'inizio dell'anno, sono oltre 20 gli arresti per stupefacenti da parte dei carabinieri della Compagnia di Cremona, già diversi i chili di stupefacente sequestrato. In particolare è da sottolineare come nell’ultima settimana, sia già il terzo pusher di eroina tratto in arresto. Sostanza che purtroppo, alla luce dei numerosi sequestri operati negli ultimi tempi pare non solo essere tornata in voga tra i giovani e i meno giovani, ma addirittura aver conquistato le fette maggiori di mercato. Cambiato solo il metodo di consumo, in quanto attualmente l’eroina per la maggior parte dei casi viene fumata e non più iniettata come avveniva tra gli anni 70 e Novanta del secolo scorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

16 Maggio 2018

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2018/05/17 - 11:11

    Ha ragione l'arabo ! Nessuno va in galera per queste sciocchezzuole se è un immigrato , mentre lui che ha aiutato tutti quanti ......... !

    Rispondi