il network

Mercoledì 21 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


PESCAROLO. IL CASO

Scontro e Tar sul museo del Lino, saltato l’accordo

Tra il sindaco Cominetti e la presidente Mariotti l’intesa sulle bollette da pagare sembrava fatta, poi la doccia fredda

Scontro e Tar sul museo del Lino, saltato l’accordo

PESCAROLO - Sul museo del Lino, mercoledì 23 maggio 2018 udienza al Tar di Brescia. Proprio in questi giorni si sono svolti gli incontri per cercare di trovare un accordo tra il Comune e la struttura museale, ma per ora nulla di fatto. Al centro del braccio di ferro, la decisione dell’amministrazione comunale, tramite una delibera di consiglio, di revocare il pagamento delle bollette (acqua, luce e gas) visto che per «motivi legali non può essere intestataria di utenze di uno stabile dato in comodato d’uso ad una associazione che ospita una collezione privata, frutto di donazioni e convenzioni».

Per raggiungere un accordo al di fuori delle aule di un tribunale, le parti si sono incontrate in municipio nei giorni scorsi. L’assemblea dei soci del museo ha sottoposto un documento all’attenzione dell’amministrazione comunale. Proprio per discuterne i contenuti si è svolto un summit alla presenza del sindaco Graziano Cominetti, del presidente del museo Stefana Mariotti accompagnata da alcuni membri del direttivo e soci dell’associazione. «Il nodo cruciale - spiega il primo cittadino – è quello inerente i costi delle utenze che sino allo scorso anno sono state a carico del Comune. Abbiamo ribadito che non possiamo farci carico, come ente pubblico, del pagamento di quella cifra (quantificata in circa 15mila euro, ndr)».

Al termine dell’incontro sembrava si fosse aperto uno spiraglio, per potersi reincontrare e discutere in modo costruttivo ma poi la doccia fredda: nulla da fare. «Nei giorni successivi – spiega il sindaco - mi è stato ribadito che il Comune avrebbe dovuto farsi carico interamente del pagamento delle utenze. E allora tutto è venuto meno». Mariotti al momento preferisce non rilasciare dichiarazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

15 Maggio 2018