il network

Giovedì 20 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Tangenti nella sanità, l'ex dg Mariani ha chiesto il giudizio immediato

Al centro dell’indagine, in particolare, due forniture “dell’apparecchiatura diagnostica acceleratore lineare ‘Vero’ all’ospedale di Cremona e all’Istituto dei Tumori (quest’ultima non andò in porto)

Sanità e tangenti, chiesto processo per l'ex dg Mariani

Simona Mariani

CREMONA - L'ex dg dell'ospedale Maggiore, Simona Mariani, ha chiesto di essere processata con il giudizio immediato per le accuse di corruzione e turbativa d'asta nell'inchiesta sul presunto giro di tangenti nella sanità lombarda, saltando, così, la fase dell'udienza preliminare già fissata per il 16 maggio prossimo, quando il gup Letizia Platè fisserà la data del rito immediato.

Al centro dell’indagine, in particolare, due forniture “dell’apparecchiatura diagnostica acceleratore lineare ‘Vero’ all’ospedale di Cremona e all’Istituto dei Tumori (quest’ultima non andò in porto), finanziato dalla regione con oltre 8 milioni di euro nel 2010.
Certa che verrà riconosciuta la sua innocenza, l'intenzione dell'ex dg Mariani è di accelerare quanto più possibile i tempi del processo. Da qui la richiesta di procedere con il giudizio immediato presentata due giorni fa dal suo difensore, l'avvocato Leonardo Cammarata.

Nel mirino, i rapporti fra l’intermediario ed ex consigliere lombardo Massimo Gianluca Guarischi — già condannato a cinque anni di reclusione in appello — e l’imprenditore Giuseppe Lo Presti della Hermex. Quest’ultimo «per il tramite di Guarischi» avrebbe ottenuto che la Regione finanziasse, «senza una regolare gara», l’acquisto del macchinario di cura per i malati oncologici. L’ex dg Mariani avrebbe ricevuto da Lo Presti «un orologio Bulgari da 1.770 euro nel dicembre 2011 e un braccialetto di diamanti da 4.000 euro nel dicembre 2012» in cambio «di un trattamento preferenziale» nei confronti della sua azienda».

A Cremona sarà processato anche l’ex governatore della Lombardia, Roberto Formigoni, nei cui confronti, così come per la Mariani, è già stata accolta l'eccezione di incompetenza territoriale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

09 Maggio 2018