il network

Domenica 23 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Uccise la moglie nel sonno, confermati i 18 anni di carcere

Saddike Chabli soffocò Nadia Guessous nell'appartamento in via Dell'Annona, allo Zaist

Uccise la moglie nel sonno, confermati i 18 anni di carcere

L'edificio teatro dell'omicidio

CREMONA - La Corte d'Assise d'Appello di Brescia ha confermato la condanna a 18 anni di carcere a Saddike Chabli che soffocò la moglie Nadia Guessous nell'appartamento in via Dell'Annona, allo Zaist. La perizia psichiatrica ha confermato la sua totale capacità d'intendere e di volere. In primo grado l'uomo era stato condannato appunto a 18 anni di reclusione, con  rito abbreviato, dal gup Pierpaolo Beluzzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

04 Maggio 2018