il network

Mercoledì 21 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASALBUTTANO

Orti razziati, i derubati furiosi: adesso basta

Nel mirino i ladri di ortaggi che si muovono tra appezzamenti liberi coltivati da persone del paese

ORTI RAZZIATI

CASALBUTTANO - E’ giro di vite contro i ladri di ortaggi: «Ora basta. Intensificheremo i controlli — incalzano diversi orticoltori — e per le persone colte sul fatto scatterà la denuncia. Insalata, zucchine e cipolle, tutti prodotti che non vengono seminati per riempire i frigoriferi di coloro che non rispettano il nostro lavoro. Tra di noi c’è chi consuma i prodotti insieme alla propria famiglia e chi gestisce l’orto principalmente come passatempo. Basterebbe soltanto domandare se ci sono eventuali ortaggi in eccesso, invece di venire qui di nascosto e rubarli. Dal canto nostro saremmo anche disposti a regalarli, se chiesti con educazione». Da tempo nel mirino dei ladri sono finiti quegli appezzamenti di terra ‘liberi’. Si tratta di orti, coltivati con passione e dedizione da persone del paese, che lungo i lati non hanno recinzioni particolari. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

18 Aprile 2018

Commenti all'articolo

  • renzo

    2018/04/19 - 13:01

    Sembra di tornare indietro di decenni quando si rubava la roba da mangiare.....

    Rispondi