il network

Martedì 13 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SOSPIRO

Il caso. «Adesso possono riposare», tomba dopo 6 anni

Due coniugi morti nel 2012 in un incidente a Castelvetro. La burocrazia aveva impedito la costruzione della nuova sepoltura

Il caso. «Adesso possono riposare», tomba dopo 6 anni

SOSPIRO - Sono passati quasi sei anni dal drammatico incidente costato la vita ad Annamaria Bernardi e Giovanni Rossi, di 40 e 41 anni, ma solo ora i coniugi cremonesi hanno potuto avere degna sepoltura.

La vicenda parte infatti da quel terribile 31 agosto 2012, quando sulla strada provinciale a Castelvetro Piacentino marito e moglie sono stati centrati da un’auto, condotta da un giovane risultato positivo all’alcol test. Dopo il funerale sono stati sepolti provvisoriamente nella fila più alta di un colombario del piccolo camposanto di Longardore, in attesa della conclusione dell’iter di ristrutturazione di un altro colombario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

07 Aprile 2018

Commenti all'articolo

  • Fabrizio

    2018/04/11 - 11:11

    REQUISCANT IN PACEM E' IL MINIMO CHE SI POSSA DIRE... QUANTO POI POSSANO VERAMENTE RIPOSARE IN PACE DUE AMINE SAPENDO QUELLO CHE HANNO LASCIATO SULLA TERRA, NON LO SA NESSUNO...

    Rispondi

  • mario

    2018/04/08 - 15:03

    E il "personaggio" monticellese che, sotto i fumi dell'alcool, li ha tamponati ed ammazzati, che fine ha fatto? Vivo e vegeto, si sa... ma almeno ha pagato adeguatamente per quello che ha fatto?

    Rispondi