il network

Martedì 25 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SONCINO-ISTANBUL

Giallo Fiori. Il malore ‘causato dal diabete’, voleva tornare a casa

I medici turchi: ricoverato per un calo glicemico. Resta la pista dell’omicidio. Il biglietto forse per un’agenzia viaggi

Giallo Fiori. Il malore ‘causato dal diabete’, voleva tornare a casa

SONCINO - Alessandro Fiori, il 33enne del borgo morto a Istanbul, non ha mai avuto un infarto, bensì un semplice calo glicemico dovuto al diabete, che curava con delle pillole. Lo rivelano fonti turche vicine ai medici e alla polizia. Questo spiegherebbe il perchè dell’immediata dimissione, ma sono ancora molti i punti oscuri a cominciare dagli undici giorni di silenzio assoluto per arrivare al misterioso biglietto ‘in codice’ lasciato al tassista.

Dettaglio tutt’altro che trascurabile, il calo glicemico, dato che non soltanto spiega il perchè del ricovero e dimissione in giornata ma indebolisce anche l’ipotesi di un secondo malore fatale.

Ma altrettanto importante è chiarire cosa stesse cercando di fare Fiori prima di morire. Dove fosse cioè diretto il giorno 15, una volta uscito dall’ospedale. Si sa che era senza soldi, senza documenti e (forse) senza cellulare. Ma non avrebbe chiesto aiuto, se non a un tassista. Per comunicare avrebbe usato un bigliettino, senza parlarci direttamente (il perchè non è chiaro) scrivendo: «No plane, bcd no ariport». L’interpretazione più accreditata sarebbe questa: «Non portarmi all’aeroporto, né alla stazione. Portami alla Bcd Travel». Si tratta di un’agenzia di viaggi internazionale, con una grande filiale proprio a Istanbul, al di là dello stretto. Forse Alessandro stava cercando di tornare a casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

07 Aprile 2018