il network

Venerdì 16 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA. VIABILITA' RIVOLUZIONATA

Via del Sale a senso unico: crescono i timori

Primi disagi, oggi, per l’impatto sul traffico del cantiere della ciclabile: code al mattino e a metà pomeriggio tra viale Po largo Moreni e piazza Cadorna. Residenti e comitato preoccupati

Via del Sale a senso unico: crescono i timori

CREMONA - Che potesse essere un test significativo nella prospettiva del riordino viabilistico di via Giordano, come una prova sul campo per studiare l’effetto che avrebbe sull’intero comparto sud della città una via del Sale a senso unico, lo si era immaginato. E la dimostrazione pratica — e plastica — la si è avuta oggi, quando il cantiere aperto per la realizzazione della nuova pista ciclabile è entrato nel vivo dopo l’inaugurazione di martedì e il temuto impatto sul traffico, a viabilità rivoluzionata, c’è stato eccome. Non code chilometriche per tutta la giornata e tanto meno la paralisi completa. Ma momenti critici, nell’ambito di una giornata che il Comune definisce comunque «per nulla da emergenza» — ed oggettivamente non lo è stata —, si sono verificati. Ed erano in fondo inevitabili.

Primi rallentamenti, consistenti, al mattino: fra le sette e mezza e le otto e mezza, complice la ripresa delle scuole dopo la pausa di Pasqua, auto una dietro l’altra in largo Moreni, da una parte, e in viale Po e vicoli limitrofi dall’altra.
E secondo momento critico al pomeriggio, fra le 16,30 e le 17,30, quando al flusso tradizionale dell’ora di punta si è aggiunto quello di cinque bus che trasportavano studenti in centro e che hanno creato una sorta di ‘tappo’ capace, nel giro di pochi minuti, di trasformare il viale così come piazza Cadorna e la solita rotatoria di largo Moreni in un unico, lungo, incolonnamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

04 Aprile 2018

Commenti all'articolo

  • Antonio

    2018/04/05 - 15:03

    Tanto il senso unico sarà permanente...

    Rispondi

  • graziano

    2018/04/05 - 14:02

    Come ho già scritto, vista la incapacità cronica del guidatore cremonese medio a guidare, sarà un bel casino. Aggiungiamo quelli che parlano al cellulare e messaggiano, siamo a posto.

    Rispondi

  • marco

    2018/04/05 - 08:08

    ...... bloccare per sempre il traffico a tutti i veicolo pre euro 4 ..... in tutta la città .... camion... bus ...trattori compresi ....

    Rispondi

  • Andrea

    2018/04/05 - 00:12

    .....tutti a prodigarsi per la realizzazione di una pista ciclabile ma una tangenziale che porti il traffico fuori dalla città no è....? ....almeno si insegnasse ai ciclisti "non inquinanti" a rispettare il codice della strada, spesso ignorato, visto che fino a prova contraria lo stesso dovrebbe valere per tutti i veicoli circolanti.... si eviterebbero situazioni di pericolo per gli stessi ciclisti oltre che per automobilisti e pedoni spesso incolpevoli delle loro scorribande.....

    Rispondi