il network

Venerdì 21 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


GUARDIA DI FINANZA

Corruzione nella sanità spezzina, anche un cremonese coinvolto

Le indagini, iniziate nel maggio dello scorso anno, sono state condotte attraverso attività tecniche di ascolto, appostamenti, pedinamenti ed acquisizioni documentali

Corruzione nella sanità spezzina, anche un cremonese coinvolto

LA SPEZIA - Sono 11 le misure cautelari personali, di cui 4 in carcere e 7 ai domiciliari, a seguito di una complessa indagine di polizia giudiziaria condotta nell’ambito della sanità della città del Golfo eseguite dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di La Spezia, coordinato dalla Procura della Repubblica spezzina. Agli arresti domiciliari anche un imprenditore di 60 anni di Pizzighettone.

Le misure cautelari, disposte dal G.I.P. presso il Tribunale della Spezia si sono rese necessarie per interrompere la continua attività criminosa, di cui si sono avuti riscontri fino a pochi giorni fa su gare in corso di svolgimento, nonché per impedire l’inquinamento di fondamentali elementi probatori. Le indagini, iniziate nel maggio dello scorso anno, sono state condotte attraverso attività tecniche di ascolto, appostamenti, pedinamenti ed acquisizioni documentali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

03 Aprile 2018

Commenti all'articolo

  • Giampaolo

    2018/05/22 - 13:01

    Sono gli effetti tragici del cambio della giunta passata al centrodestra. E non è finita! Gli spezzini (e non solo) si accorgeranno delle loro incaute scelte politiche, sono passati dalla padella alla brace.

    Rispondi