il network

Mercoledì 21 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Picchia violentemente la sorella, arrestato trentenne albanese

La giovane ha riportato la rottura del setto nasale con una prognosi di 45 giorni

Picchia violentemente la sorella, arrestato trentenne albanese

CREMONA - Gli uomini della volante hanno arrestato nel pomeriggio di Pasquetta, per il reato di lesioni aggravate, un 30enne di nazionalità albanese. La polizia è stata allertata da un vicino di casa di una ragazza che chiedeva aiuto; a metà scala del condominio il vicino ha incontrato la giovane con in braccio il figlio e con il volto ricoperto di sangue dopo che il fratello di lei, in seguito ad una discussione insorta per futili motivi, gli aveva sferrato tre pugni in volto. Constatata la gravità della situazione, il vicino ha prontamente portato la ragazza e il figlio al pronto soccorso. I medici, valutate le circostanze, hanno chiamato la Questura affinché venissero fatti gli accertamenti del caso e si facesse chiarezza sul fatto. Gli uomini della volante, dopo aver acquisito le informazioni, si sono diretti presso l’abitazione dei due fratelli e, dopo aver riscontrato la presenza di numerose macchie di sangue su tutto il pianerottolo dell’abitazione, sono entrati all’interno dell’appartamento e trovato il fratello, pregiudicato, in stato di agitazione e con le nocche delle mani arrossate. Verificata la gravità del fatto e la pericolosità del 30enne, gli uomini della volante hanno proceduto all’arresto. A seguito delle percosse ricevute dal fratello, la giovane ha riportato la rottura del setto nasale con una prognosi di 45 giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

03 Aprile 2018

Commenti all'articolo

  • Fabio

    2018/04/11 - 08:08

    Le risorse!

    Rispondi

  • enrico

    2018/04/10 - 20:08

    Che brava gente che circola nelle nostre strade.

    Rispondi