il network

Mercoledì 14 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SONCINO-ISTANBUL

Fiori, dal bancomat tracciati i prelievi

Conti bloccati, il 33enne è senza soldi, i genitori non si arrendono, il papà: 'Escludo che si tratti di una fuga'

 Fiori, dal bancomat tracciati i prelievi

SONCINO - Tre prelievi misteriosi e il blocco del bancomat, le riprese di una telecamera che lo immortala mentre cammina da solo per le vie del centro e i volantini che ricoprono mezza Istanbul. Nuovi dettagli affiorano sulla scomparsa di Alessandro Fiori, 33enne manager d’azienda soncinese, disperso in Turchia.

Il consolato generale italiano nella metropoli si interessa al caso mentre a Soncino la mamma Katia Botturi aspetta il suo ritorno. Il papà, Eligio Fiori, resterà sul Bosforo almeno fino a Pasqua, lunedì 26 marzo l’ha cercato persino alle mense dei poveri e negli ostelli, e sta conducendo personalmente le ricerche parallele a Interpol, polizia turca e carabinieri di Milano.

«Escludo che si tratti di una fuga» ha detto il proprio il padre dalla Turchia, confermando che il figlio era solito prendere voli low cost e assentarsi per qualche giorno quando il lavoro glielo consentiva. Anche al tabaccaio di Soncino dove abitualmente si serviva, Alessandro aveva detto che era in procinto di partire per Istanbul dove avrebbe trascorso un breve periodo di vacanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

26 Marzo 2018