il network

Venerdì 21 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SONCINO

Atterra a Istanbul e scompare, mistero sulla sorte di un 33enne

Alessandro Fiori, giovane soncinese, ha preso un volo per la Turchia da Milano. L’ultima traccia risale a 13 giorni fa. Carabinieri e polizia turca lo cercano, appello in tv dei genitori

Atterra a Istanbul e scompare,  mistero fitto sulla sorte di un 33enne

Alessandro Fiori

SONCINO - Un mistero sempre più fitto e dai contorni cupi scuote il borgo: un giovane rappresentante di una multinazionale che prende un volo per Istanbul e scompare senza lasciare tracce. L'appello dei genitori e la discesa in campo di carabinieri, Europol e Interpol per trovarlo. Si tratta di Alessandro Fiori, un 33enne soncinese, figlio del presidente del Rotary di Soncino Eligio Fiori. Non ha lascito messaggi ad amici e parenti. L'ultima traccia è nella metropoli turca, dove è atterrato con un volo di linea da Milano. Poi il nulla. L’ultima traccia, infatti, risale a 13 giorni fa, con lo sbarco in aeroporto. Carabinieri e polizia turca lo cercano. I genitori hanno diramato un appello attraverso la televisione turca.

Alessandro Fiori, dopo gli studi a Milano ha iniziato a lavorare con una multinazionale che si occupa di depurazione a livello internazionale. Molto conosciuto a Soncino, dove vivono tutti i suoi amici d’infanzia, è spesso in viaggio all’estero, soprattutto in Russia e nel Medio Oriente. Non ha mai avuto problemi con la legge ed è da sempre benvoluto dalla cerchia degli amici più intimi. Nessun litigio, né in famiglia né in paese. La scomparsa improvvisa ha lasciato tutti i conoscenti sconcertati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

24 Marzo 2018