il network

Domenica 18 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Ex Macello, partito l'abbattimento

Interessata un'area di 20mila metri quadrati

Ex Macello, via all'abbattimento

CREMONA - A meno di un anno dall’inaugurazione del Polo delle Tecnologie, continua l'opera di riqualificazione e di rilancio dell’area posta tra via del Macello e via Persico. Lunedì 12 marzo 2018, alla presenza del sindaco Gianluca Galimberti e del Presidente di Aem Cremona S.p.A. Massimo Siboni, è iniziata la demolizione del comparto dismesso dell’ex Macello, un’area di 20mila metri quadrati di proprietà di Aem Cremona. Erano presenti la vice sindaco Maura Ruggeri e l'assessore al Territorio Andrea Virgilio.

L’intervento, che consiste nella demolizione di tutti i fabbricati comprese le recinzioni, le vasche e i manufatti di cemento armato, durerà circa 60 giorni ed è stato preceduto da una bonifica dall’amianto che era presente nell’area. A compensazione delle alberature che saranno abbattute per consentire la riqualificazione dell'area verranno messi a dimora oltre 200 nuovi alberi. “Una grande operazione di lavoro e di sviluppo - ha detto il sindaco -. Continuiamo a rilanciare questa area a meno di un anno dall’insediamento del Polo Tecnologico e avendo attuato degli incentivi proprio per favorire anche qui nuovi insediamenti. È un’altra zona della città che stiamo facendo rivivere”.

L’operazione all'ex Macello, voluta dall’amministrazione comunale e da Aem, si inserisce nel piano di sviluppo dell’intero comparto dove già si è insediato il Polo delle Tecnologie. Sull’area dell’ex Macello, per consentire di attrarre nuovi investitori, la giunta comunale ha recentemente adottato delle importanti agevolazioni fiscali con l’obiettivo di realizzarvi, proprio insieme al Polo Tecnologico, un vero e proprio comparto dello sviluppo. Una volta terminati i lavori di demolizione, Aem provvederà ad aprire un bando pubblico per la vendita dell’area.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

12 Marzo 2018