il network

Lunedì 19 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


GRONTARDO

Comunità incredula, il don: "Uniti nel nome di Davide"

Il 22enne morto per un malore venerdì notte ricordato in chiesa. Parole di dolore e di conforto da amici e da tanti cremonesi sui social

Comunità incredula, il don: "Uniti nel nome di Davide"

GRONTARDO - Una domenica di ricordo e dolore pensando al sorriso di Davide Stanga, il 22enne che nella notte tra venerdì e sabato ha perso la vita in piazza a Grontardo a causa di un malore fatale. Gli amici hanno voluto rendere omaggio a Davide raccontando aneddoti e momenti felici trascorsi insieme. In paese e sui social in tantissimi si sono infatti stretti al dolore della famiglia, mostrando vicinanza a papà Gianpietro, a mamma Anna e al fratello Mattia Stanga (vicesindaco di Grontardo). Questa tragedia ha scosso una provincia intera, lasciando interrogativi in giovani e adulti: come si può morire a vent’anni? Provocando anche in chi Davide non l’ha mai conosciuto un altro improvviso enorme dolore per la scomparsa di un ragazzo dopo il caso Astori e quello del nuotatore napoletano.
Ieri, durante le messe del mattino, il 22enne Stanga è stato ricordato con parole di affetto a Grontardo, Levata e Scandolara Ripa d’Oglio. «E’ sconcertante — ha commentato il parroco di Grontardo don Roberto Pasetti — quando ti informano che un ragazzo giovane è morto improvvisamente. Una notizia che come un fulmine si propaga e coinvolge tutta la comunità. E si rimane increduli, disorientati. Non è giusto. Non è possibile. Che senso ha una cosa del genere? Eppure questa è l’amara realtà che prepotente si impone a noi come uno schiaffo lasciando scoperta la nostra fragilità e la nostra totale impotenza di fronte all’incomprensibile. In questi casi emerge il bisogno di incontrarsi e di confortarsi. Che il nostro stringersi assieme si faccia preghiera e invocazione: l’amore rimane per sempre». Restare uniti nel momento del dolore. E su richiesta degli amici di Davide, ieri pomeriggio in chiesa a Grontardo sono così stati celebrati il rosario e la preghiera mariana in suffragio del giovane scomparso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Marzo 2018