il network

Martedì 13 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


TRUFFA AGGRAVATA

Per l'ex direttrice del Credito Padano di San Bassano processo il 14 maggio

Circa 2 milioni di euro sottratti negli anni: titoli trasferiti e venduti all’insaputa dei clienti, polizze assicurative incassate

L'ex direttrice del Credito Padano di San Bassano  sarà processata il 14 maggio

Il tribunale di Cremona

CREMONA - L'ex direttrice del Credito Padano di San Bassano, Daniela Zignani, sarà processata il 14 maggio prossimo per truffa aggravata di circa 2milioni di euro sottratti negli anni ai clienti. Nell'atto di citazione diretta a giudizio, la procura contesta all'ex direttrice due aggravanti: l'aver cagionato un danno patrimoniale di rilevante gravità e l'aver commesso il fatto con abuso di prestazione d'opera. I clienti sono assistiti dagli avvocati Monica Gennari e Cesare Gualazzini, l'istituto di credito dall'avvocato Gian Pietro Gennari.
E' la storia di titoli trasferiti e venduti all’insaputa dei clienti, polizze assicurative incassate da soggetti diversi dai contraenti. ‘Movimenti anomali’ per i quali un anno fa il Credito Padano aveva avviato un’indagine interna nei confronti della direttrice. Gli ammanchi furono scoperti dagli ispettori di Credito Padano nell'ambito dei controlli periodici sulle attività delle varie filiali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

02 Marzo 2018