il network

Giovedì 22 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


PRIGIONIERI DOPO CAPORETTO

Trovate le tombe di due fanti di Castelverde

Ernesto Manara ed Erminio Pedroni sono morti nel 1918 in un campo tedesco. Poco più che ventenni, erano dati per dispersi. Si cercano i parenti

Trovate le tombe di due fanti di Castelverde

Il cimitero dei fanti italiani a Breslavia, dove sono sepolti i due fanti di Castelverde

CASTELVERDE - Catturati dopo la battaglia di Caporetto, fatti prigionieri e poi portati dietro le linee dai tedeschi, muoiono per malattia a soli 23 e 24 anni in un campo di prigionia della Prima Guerra Mondiale. Ed ora, a distanza di cento anni, sono state scoperte le tombe e si cercano i parenti. Sono le storie di Ernesto Manara, nato il 7 luglio 1895 a Castelverde, figlio di Giovanni Manara e Maria Grazioli, soldato del 37° reggimento Fanteria che ha perso la vita il 23 marzo 1918. E di Erminio Domenico Pedroni, soldato dell’8° compagnia di sussistenza nato a luglio del 1894 sempre a Castelverde e deceduto il 3 ottobre 1918. Entrambi sono sepolti al cimitero militare italiano a Breslavia, città tedesca fino al 1946 poi passata alla Polonia. A tener viva la memoria portando avanti la ricerca dei parenti è Mario Turis, 51enne di Sassari che durante una vacanza con la moglie ha visitato il cimitero in Polonia. E che tramite i social sta ora cercando di contattare i discendenti cremonesi mostrando loro le foto delle lapidi dei militari caduti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

25 Febbraio 2018

Commenti all'articolo

  • Fabio

    2018/11/03 - 15:03

    Marzo 1918-Luglio 1895=22 anni (e 8 mesi circa) Ottobre 1918-Luglio 1894=24 (e 3 mesi circa)

    Rispondi