il network

Lunedì 19 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


OPERAZIONE DEI CARABINIERI

Droga, le 'nutrie di Olza' hanno patteggiato: immediata espulsione

I tre clandestini lasciano Cremona per il Marocco: arrestati venerdì scorso per detenzione di cocaina ed eroina finalizzata allo spaccio

Droga, le 'nutrie di Olza' hanno patteggiato: immediata espulsione

Il tribunale di Cremona

CREMONA - Hanno patteggiato due anni di reclusione, pena convertita nell’immediata espulsione. Lasciano Cremona per il Marocco Zouhir Chahid, 19 anni, pregiudicato, Youssef El Hassnaoui e Abdelatti Lagrib, 29 anni a testa, il primo pregiudicato, l’altro incensurato, arrestati venerdì scorso dai carabinieri per detenzione di cocaina ed eroina finalizzata allo spaccio. I tre clandestini sono ‘le nutrie di Olza’ o ‘i puscher di Olza’: così li chiamavano i moltissimi clienti che da loro acquistavano la droga negli appuntamenti sulle sponde del Po, nella bassa Piacentina. Stamane i tre sono comparsi davanti al presidente Giuseppe Bersani. Erano difesi dall'avvocato Vito Castelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

22 Febbraio 2018

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2018/02/24 - 09:09

    CONSIDERAZIONE : se spacciare eroina rende un milione e mezzo di euro in un mese , con il rischio di essere condannati a due anni in caso di arresto ( in Italia grazie alle iniziative del ministro Orlando non si va più in galera se la condanna non supera i quattro anni ) , mi domando chi me lo fa fare d'andare a lavorare tutte le mattine .

    Rispondi

  • renzo

    2018/02/22 - 19:07

    Tempo un anno, li abbiamo già qui...

    Rispondi