il network

Martedì 25 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


TRASPORTI

Il report 'segreto' di Trenord: numeri di una gestione disastrosa

Business Insider Italia ha potuto visionare in esclusiva nei giorni scorsi il dossier: a Gennaio cancellazioni e guasti hanno causato 2.086.947 euro di mancato guadagno. La replica dell'azienda: "Falsità"

Il 'report' segreto di Trenord: numeri di una gestione disastrosa

CREMONA - Un report ‘segreto’ che elenca mese per mese il numero delle soppressioni, gli indici di puntualità, le condizioni di viaggio e le ricadute economiche: è un documento interno dell’azienda Trenord quello che Business Insider Italia ha potuto visionare in esclusiva nei giorni scorsi, diramando ora numeri che sembrano certificare performance per nulla aderenti agli standard previsti dal contratto di servizio sottoscritto con la società che gestisce il servizio ferroviario regionale, inevitabilmente finito più che mai sotto la lente dopo il disastro di Pioltello.

I dati più recenti del dossier, quelli relativi a gennaio: su 1.694 treni mossi in media ogni giorno, si sono verificate 59 soppressioni totali, 86 soppressioni parziali e 27 sostituzioni di locomotori guasti. Con oltre il 92 per cento dei convogli arrivato a destinazione con più di sette minuti di ritardo e con l’89 per cento con più di cinque. Ancora: risultano essere 29 le composizioni che hanno accumulato un ritardo maggiore ai 30 minuti e 46 quelli arrivati con un deficit superiore al quarto d’ora. Uno scenario che, secondo quanto calcola Trenord, ha causato la decurtazione di 5.731 posti ogni giorno con relativi mancati guadagni.

Il complesso: in gennaio, su 52.514 treni messi in linea ne sono stati cancellati 2.164 (e 3.001 solo per una parte del collegamento previsto) mentre i locomotori sostituiti sono stati 366, per una decurtazione totale di 177.655 posti, pari ad un mancato guadagno calcolato dall’azienda in 2.086.947 euro.

La replica di Trenord non è tardata ad arrivare e l'azienda bolla come "falsità" le informazioni riportate da Business Insider. "Non esiste nessun report segreto su Trenord - la replica affidata ad una nota - e le informazioni riportate dalla testata come 'prova' della asserita inefficienza della gestione di Trenord sono in realtà del tutto infondate. Con l'autore del pezzo e con la testata Business Insider affronteremo la questione nelle sedi opportune".

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

20 Febbraio 2018

Commenti all'articolo

  • Giampaolo

    2018/02/20 - 10:10

    Tra la sanità ed i trasporti, la regione sta andando in rovina. Gli assessori della sanità sono quasi tutti indagati. Il presidente delle ferrovie nord, manteneva il figli la famiglia con le carte di credito della FNM (ferrovie nord milano). I milioni di €uro spesi per reclamizzare il NORD ( e la Lega) su tutti i treni lombardi, sarebbe stato meglio utilizzarli per rinnovare la rete ferroviaria. Purtroppo dal 1970 la destra comanda ininterrottamente la regione, sarebbe ora di cambiare, sono troppe le cause di sprechi, di ruberie, di magna magna, di appropriazioni indebite, di sopraffazione politica, di clientelismo, di nepotismo, di berlusconismo. Basta!

    Rispondi

  • vittorio

    2018/02/19 - 20:08

    Quindi i pendolari sono solo dei rompiscatole bugiardi ? Robe da mat !

    Rispondi