il network

Mercoledì 19 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


PREVISIONI METEO

Settimana invernale sull’Italia, poi gran gelo in Europa

Settimana invernale sull’Italia, poi gran gelo in Europa

SETTIMANA INSTABILE SULL’ITALIA, NEVE ANCHE IN COLLINA – “Prossimi giorni con bassa pressione recidiva sull’Italia, alimentata da aria fredda in arrivo dall’Europa nord orientale” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – “sono così attese nubi e piogge a tratti al Centrosud, in genere deboli o al più moderate, più probabili sulle regioni adriatiche. Ai margini il Nord con fenomeni scarsi o assenti. Un po’ di neve è inoltre attesa sull’Appennino, mediamente oltre i 500-1000m su quello centrale, inizialmente oltre i 1000-1500m su quello meridionale ma con quota in calo. Fiocchi di neve fino in collina sono invece attesi in Emilia Romagna e sulle Marche, a tratti anche sulle altre aree del Nord dove ci saranno fenomeni comunque deboli. Non escluso qualche fiocco a tratti in pianura sulla Romagna interna. Il tutto sarà accompagnato da sostenuta ventilazione a rotazione ciclonica, con bora frequente sul medio-alto Adriatico e raffiche di oltre 70km/h su Trieste.”

FREDDO MA PER ORA SENZA ECCESSI – “Le temperature saranno in generale in linea con le medie del periodo, quindi con freddo ma senza particolari eccessi” – prosegue Ferrara di 3bmeteo.com –“al Nord massime in genere comprese tra 6°C e 10°C, al Centro tra 8°C e 12°C, al Sud tra 10°C e 14°C con qualche punta superiore giusto in Sicilia”.

INTENSA ONDATA DI GELO A FINE MESE SULL’EUROPA – “Appare ormai molto probabile una ondata di gelo di notevole portata sull’Europa a partire dal prossimo weekend e nei giorni successivi, con venti gelidi siberiani che dalla Russia soffieranno sull’Europa specie centrale. Saranno giornate di ghiaccio con temperature abbondantemente sottozero anche di giorno e nevicate fino in pianura. L’evento potrebbe assumere connotati storici per la sua intensità. Anche l’Italia potrebbe venire colpita almeno in parte, soprattutto le regioni settentrionali, ma solo i prossimi giorni potremo capire tutti gli effetti in termini di precipitazioni e nevicate” – concludono da 3bmeteo.com.

19 Febbraio 2018