il network

Lunedì 21 Maggio 2018

Altre notizie da questa sezione

in corso:

Blog


CREMONA

Semina il panico in centro dopo il furto, arrestato da Cc

Dopo aver sfondato la vetrina di 'Ugo Grill' è scappato con 700 euro, minacciando i passanti di utilizzare una pistola

Semina il panico in centro dopo il furto, arrestato da Cc

CREMONA - Nella notte tra ieri (14 febbraio) ed oggi i carabinieri hanno arrestato nella flagranza dei reati di rapina impropria, resistenza a pubblica ufficiale e danneggiamento aggravato B.G., nato a Cremona classe 1971, residente in città, disoccupato, pluripregiudicato. L'uomo, nella mattinata del 15, è stato processato per direttissima. E' stato convalidato l'arresto e il 47enne resta in carcere. Brambilla, il suo avvocato, ha chiesto i termini a difesa e il processo si terrà il 22 febbraio.

L'uomo, intorno alle 23 in via Gramsci, dopo aver sfondato la vetrina del bar 'Ugo Grill', in quel momento chiuso, si è introdotto all’interno del locale scardinando il registratore di cassa ed asportando il cassetto in ferro del denaro, contenente circa 700 euro.

Nell’allontanarsi nelle vie adiacenti, è stato visto scappare a piedi, da numerosi passanti  attirati dall’ingombrante cassetto in ferro che portava stretto: allertati i carabinieri. B.G. comprendendo di essere seguito da alcuni testimoni ha minacciato di utilizzare un’arma, fingendo di estrarla dai pantaloni ed urlando che era sua intenzione sparare, causando così il panico tra i passanti. Inseguito a piedi da un carabiniere, è stato raggiunto e bloccato dopo aver opposto strenua resistenza e aver minacciato di morte il militare. Trasportato, a seguito del fermo, presso il Pronto Soccorso, al fine di calmarlo, lo stesso ha aggredito i sanitari e frantumato una vetrata. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario, il titolare del bar. L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della caserma “S. Lucia” in attesa del rito direttissimo previsto per la mattinata di giovedì 15.

Ancora una volta il potenziamento dei servizi esterni messi in atto dai militari della Compagnia di Cremona, guidati dal Maggiore Rocco Papaleo, è risultato premiante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

15 Febbraio 2018

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2018/02/16 - 08:08

    tho! un cremonese doc che resta GIUSTAMENTE in galera , non come la delinquenza "extra" comunitaria !

    Rispondi

    • angelo

      2018/02/16 - 12:12

      camera di sicurezza della caserma = non è a ca' del ferro e oggi già in giro...

      Rispondi

  • Antonio

    2018/02/15 - 14:02

    Questo ad Arsenio Lupen gli fa un baffo, chissà se gli daranno solo il foglio di via come ai delinquenti "extra" e comunitari.

    Rispondi

  • angelo

    2018/02/15 - 12:12

    toh! un cremonese doc! dove sono i commenti contro la delinquenza "extra" comunitaria?

    Rispondi