il network

Martedì 20 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Omicidio di Pamela a Macerata, la fuga di un arrestato potrebbe essere passata da Cremona

La compagna del nigeriano arrestato in stazione a Milano era ospite in una struttura d'accoglienza della nostra provincia

Omicidio di Pamela a Macerata, la fuga di un arrestato potrebbe essere passata da Cremona

Pamela Mastropietro

CREMONA - Lo cercavano a Macerata, dove ha una dimora, lo hanno bloccato venerdì 9 febbraio alla Stazione Centrale di Milano. Awelima Luky, 27 anni, il terzo nigeriano in carcere per l’omicidio di Pamela Mastropietro (a 18enne romana probabilmente uccisa con due coltellate all’addome prima di essere fatta a pezzi e abbandonata all'interno di due trolley nelle campagne di Pollenza, nei pressi di Macerata), nella sua fuga verso la Svizzera potrebbe essere passato per Cremona. E’ un sospetto, perché la sua giovane compagna di 22 anni (estranea all’omicidio di Pamela, ndr), con lui in Centrale venerdì sera, era ospitata in una struttura di accoglienza per profughi nel Cremonese. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

10 Febbraio 2018

Commenti all'articolo

  • Andrea

    2018/02/10 - 23:11

    Insomma, una delle tante indispensabili risorse dalle quali apprendere una cultura superiore.....

    Rispondi