il network

Mercoledì 19 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Ceppi sotto i binari, ponte sul Po osservato speciale

Segnalazioni giunte dai cittadini. Sembrano sostegni alla campate della ferrovia

Ceppi  sotto i binari, ponte sul Po osservato speciale

CREMONA - Magari se non fosse stato per la traversina trovata, dopo l’incidente, sotto le rotaie a Pioltello, nessuno ci avrebbe fatto caso. Invece quei ceppi di legno posizionati sotto i binari del ponte sul Po non sono passati inosservati e numerosi cittadini li hanno segnalati. Le Ferrovie comunque spiegano che: «L’utilizzo di tali assi è specificatamente previsto in questi casi dalle normative tecniche e dai protocolli operativi di Rete Ferroviaria Italiana».

Le assi più che sotto i binari veri e propri sembrano a sostegno delle corsie laterali dove corrono le rotaie. Sono posizionati alle estremità e alla fine del ponte, lato cremonese, mentre altre due si notano all'inizio della campata venendo da Castelvetro Piacentino. Attorno, sul pilone attaccato alla strada dopo il fiume, sono sistemati degli spuntoni che sembrano di acciaio inossidabile. Inoltre, quello che sembrerebbe un giunto appare leggermente piegato verso la sinistra. Un grosso bullone si è staccato da qualche componente e per fortuna è stato intercettato dalla rete di protezione montata sotto il ponte.

Alcuni esperti, compreso un ex addetto alla manutenzione delle Ferrovie, si sorprendono di questa sorta di puntello di legno che è lì da almeno due settimane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

10 Febbraio 2018

Commenti all'articolo

  • graziano

    2018/02/11 - 17:05

    Divertente la risposta riguardante il Ministro che è passato a Cremona.E anche se avesse guardato in alto cosa credete che avrebbe fatto ? Non vi siete ancora resi conto che siamo in mano ad incompetenti ed incapaci ?

    Rispondi

  • Antonio

    2018/02/10 - 12:12

    Rassicurante...quando il ministro Delrio è venuto a Cremona, è passato da quelle parti, poteva dare un occhiata in alto...

    Rispondi