il network

Mercoledì 14 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

A21, doccia fredda per i dipendenti. Dal governo via libera a Gavio

Colpo di scena per il passaggio della concessione autostradale

A21, doccia fredda per i dipendenti, dal governo via libera a Gavio

Il casello di Cremona dell'autostrada A21

CREMONA - Doccia fredda per i lavoratori di CentroPadane e per le organizzazioni sindacali. Ad una manciata di ore dalla netta presa di posizione del sottosegretario Luciano Pizzetti, al quale appariva pressoché ‘obbligato’ un pronunciamento del ministero dei Trasporti favorevole alla richieste sindacali, dallo stesso ministero oggi (venerdì 9 febbraio 2018) è invece arrivato un documento che si muove nella direzione opposta. Lo ha comunicato alle Rsu aziendali il direttore generale di CentroPadane, Alessandro Triboldi, nella riunione convocata d’urgenza nel primo pomeriggio per comunicare aggiornamenti sul passaggio della concessione.

«Il ministero - ha poi spiegato il presidente Fabrizio Scuri - ci ha scritto che in merito al trasferimento del personale al Gruppo Gavio si può procedere con la cessione del contratto anche a livello individuale». Esattamente quello che la concessionaria subentrante, Autovia Padana, chiedeva, negando il previsto passaggio diretto richiesto dal contratto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

09 Febbraio 2018

Commenti all'articolo

  • graziano

    2018/02/11 - 17:05

    Il Governo ha magicamente trasformato Equitalia in Agenzia delle Entrate, con relativo passaggio dei loro dipendenti da privati a pubblici,senza regolare Concorso pubblico, quindi non vedo in questo caso dove sta il problema.Un altro colpo di bacchetta magica e tutto si risolve.

    Rispondi