il network

Martedì 16 Ottobre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


ELEZIONI REGIONALI

In corsa per il Pirellone, ecco i nomi in lizza

Nessuna sorpresa rispetto a quanto già annunciato dalle forze politiche in vista del voto del 4 marzo

In corsa per il Pirellone, ecco i nomi in lizza

Palazzo Lombardia

CREMONA - Sono sette le candidature alla presidenza della Regione Lombardia depositate all’Ufficio elettorale centrale della Corte d’Appello di Milano. Nessuna sorpresa rispetto a quanto già annunciato dalle forze politiche in vista del voto del 4 marzo. Per la successione a Roberto Maroni, il centrodestra ha presentato la candidatura dell’ex sindaco di Varese, il leghista Attilio Fontana, che è sostenuto da Forza Italia, Fratelli d’Italia, Noi con l’Italia, Energie per la Lombardia, Lega e Pensionati, in tutte e dodici le province. Sette liste a sostegno di Giorgio Gori, il sindaco di Bergamo che corre con Pd, Lista Gori, Obiettivo Lombardia per Gori, Insieme, Lombardia Progressista, +Europa e Civica Popolare. Il Movimento 5 Stelle ha depositato la candidatura a governatore di Dario Violi, consigliere regionale uscente.
Due sono le altre candidature a sinistra del Pd. Quella dell’ex segretario della Camera del lavoro di Milano, Onorio Rosati, per LeU. E quella di Massimo Gatti, ex consigliere provinciale milanese di Rifondazione comunista, per Sinistra per la Lombardia. Corrono da soli anche Grande Nord, movimento autonomista che raccoglie ex leghisti, con il candidato presidente Giulio Arrighini, ex parlamentare; e il movimento di estrema destra CasaPound, con la coordinatrice milanese Angela De Rosa


Qui sotto la tabella riassuntiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

03 Febbraio 2018