il network

Mercoledì 19 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


DISASTRO FERROVIARIO

"Dateci informazioni", più di cento pendolari hanno risposto all'appello dei pm

Attraverso le autopsie delle vittime ricostruito l'orrore sul treno. Rimosse le parti rilevanti, inclusa la tavola usata come ‘zeppa’. Test anche sui carrelli. Le perizie in un hangar

Più di cento pendolari hanno risposto all'appello dei pm:  dateci informazioni

Il treno deragliato

PIOLTELLO - Con il taglio del binario ‘incriminato’, cioè la parte che comprende il cosiddetto ‘punto zero’ dove il treno è deragliato, la staffa di legno posta come ‘zeppa’ temporanea sotto una rotaia e il giunto non in buone condizioni, sono iniziati venerdì 2 gli accertamenti irripetibili disposti dalla Procura di Milano per chiarire, attraverso una super consulenza, le cause del disastro ferroviario nel Milanese, che nove giorni fa ha provocato tre morti e quasi cinquanta feriti. E dalle autopsie eseguite sui corpi delle vittime è stato possibile ricostruire l'orrore che si è materializzato in pochi secondi.

Inoltre, a partire dalla prossima settimana verranno sentiti dagli investigatori gli oltre cento passeggeri di quel treno regionale che hanno risposto all’appello dei Pm per fornire informazioni utili alle indagini. E' stato predisposto un questionario standard con l'obiettivo di sapere se alcuni pendolari avessero già notato in precedenza problemi sulla tratta. Poi saranno ascoltati altri tecnici e operai - ancora non si sa chi avesse messo la staffa 'tampone' - oltre agli abitanti dell'area.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

02 Febbraio 2018

Commenti all'articolo

  • giovanna

    2018/02/02 - 22:10

    Perché non lasciare sempre nelle stazioni, o anche online, questionari per segnalazioni di problemi ?

    Rispondi