il network

Martedì 13 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


DISASTRO FERROVIARIO

Treno deragliato a Pioltello, indagati i vertici di Trenord e Rfi

Nell'incidente che ha coinvolto il Cremona-Crema-Treviglio-Milano hanno perso la vita tre donne (tra cui la 39enne di Capralba, Giuseppina Alessandra Pirri) e 46 persone sono rimaste ferite

Treno deragliato a Pioltello, indagati vertici Trenord e Rfi

PIOLTELLO (Milano) - Ci sono i primi 4 indagati nell'inchiesta sull'incidente ferroviario di giovedì 25 gennaio che ha coinvolto un treno della linea Cremona-Crema-Treviglio-milano nel quale hanno perso la vita tre donne - tra cui la 39enne di Capralba, Giuseppina Alessandra Pirri - e altre 46 persone sono rimaste ferite. Si tratta dei vertici di Trenord e di Rfi accusati di disastro ferroviario colposo e omicidio colposo: l'ad di Trenord Cinzia Farisè e quello di Rfi Maurizio Gentile. Avviso di garanzia anche ad Alberto Minoia, direttore operativo Trenord e Umberto Lebruto di Rfi. Un atto dovuto per consentire loro di partecipare alla superperizia e autopsie.

Nel frattempo, gli inquirenti sono sempre al lavoro per cercare di fare luce su quanto accaduto. Dovrebbero arrivare dall’ispezione dei carrelli dei vagoni deragliati, in particolare il terzo e il primo a scarrocciare, nuovi elementi utili all’indagine della Procura. Da quanto si è appreso gli investigatori con i consulenti nominati dai pm Maura Ripamonti e Leonardo Lesti e dal procuratore aggiunto Tiziana Siciliano, hanno concluso i rilievi sui binari interessati dall’incidente e all’interno dei vagoni. Ora sono in attesa di un piano di recupero che prevede l'utilizzo di una gru per sollevare i vagoni e fare i rilievi sulla parte sottostante, quella per intendersi dove hanno sede carrello e ruote. Rilievi dai quali ci si attendono altri elementi che potrebbero far luce sulle cause e sulla dinamica del deragliamento e che confluiranno nella super consulenza disposta dalla Procura. Dopo di che il treno verrà spostato e trasferito in un apposito hangar. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

29 Gennaio 2018

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2018/01/30 - 08:08

    Gli amministratori delegati di TRENORD e RFI ,e specialmente i direttori operativi ( dovrebbero interessarsi e disporre la soluzione delle problematiche sul campo ) , pur sapendo della scarsissima manutenzione di treni e binari ( compresi passaggi a livello ) non hanno mai mosso un dito , da quello che si evince dalle cronache passate e recenti . OMICIDIO PRETERINTENZIONALE : cominciamo da qui !

    Rispondi