il network

Martedì 20 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

'Smartphone violato', sei pagamenti in Cina con la carta

Amara sorpresa per un 49enne della Cava: mi sono trovato cambiate le password di tutti i miei account. E controllando i movimenti bancari ha scoperto addebiti per 600 euro verso Hong Kong. Nuovo numero e telefono

'Smartphone violato', sei pagamenti in Cina con la carta

Alberto Casarotti

CREMONA - Non solo una serie di pagamenti in Cina addebitati sulla carta di credito e mai autorizzati (660 euro), ma anche tutte le password cambiate e l’accesso a Facebook, Instagram e WhatsApp bloccato. Per carpire somme di denaro, insomma, ora passano attraverso il telefono, violato in toto . E’ capitato qualche giorno fa ad un operaio 49enne di Cavatigozzi che ha presentato denuncia alla polizia per quanto riguarda i pagamenti mai disposti e ha dovuto brigare non poco per tornare in possesso dei suoi account. Ha anche dovuto cambiare il numero di telefono e, per andare sul sicuro, ha gettato via il vecchio smartphone e ne ha acquistato uno nuovo. Sempre per precauzione, ha chiuso la vecchia casella di posta elettronica e ne ha aperta una nuova. E, naturalmente, ha dovuto avvisare tutti i suoi contatti delle sue nuove coordinate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

17 Gennaio 2018