il network

Lunedì 24 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Consiglio comunale, Bona lo 'stakanovista'

Il capogruppo del Partito democratico è stato il più presente nel 2017 con la presidente Pasquali. Everet il più ‘produttivo’ con 215 atti depositati. Di Ventura la partecipazione più bassa alle votazioni

Consiglio comunale, Bona lo 'stakanovista'

CREMONA - Gli ‘stakanovisti’ a pari merito: Rodolfo Bona con 374 presenze alle votazioni, pari al 98,4 per cento, e la presidente Simona Pasquali, la cui attività è descritta da numeri identici a quelli del capogruppo del Partito Democratico.
E i meno presenti: al minimo la partecipazione di Marcello Ventura, rappresentante in aula di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, che pur presentando 34 mozioni ha schiacciato il pulsante del voto ‘solo’ 233 volte, pari al 61,3 per cento del totale. Subito dietro Francesca Pontiggia del Pd: 261 votazioni, il 68,7 per cento. E quindi il capogruppo della Lega Nord, Alessandro Carpani (267 voti per una percentuale di presenza pari al 70,3 per cento), che però spicca in graduatoria per atti depositati (101 fra interrogazioni e documenti vari, secondo solo al recordman Giorgio Everet, di Forza Italia, che ne ha firmati 215) e ha nettamente migliorato la propria performance rispetto al 2016, quando aveva espresso il punto di vista del Carroccio solamente nel 54,9 per cento delle sedute ed era stato, in assoluto, il più assente. L’altro esponente lumbard, Alessandro Fanti, risulta invece fra quelli più ‘affezionati’ all’aula — è stato seduto al proprio posto per 371 votazioni, pari al 97,6 per cento — e tra i più ‘produttivi’: 70 documenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Gennaio 2018

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2018/01/12 - 08:08

    Non capisco : per un consigliere comunale è stakanovismo fare il proprio dovere ?

    Rispondi

  • mario

    2018/01/12 - 08:08

    Chissà perché, ma il "primato" di Marcello Ventura non mi sorprende, neanche un po....

    Rispondi