il network

Mercoledì 19 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Migrante spacciatore condannato a due anni e quattro mesi di reclusione

Endurance Yare, nigeriano di 25 anni, sarà espulso

Migrante spacciatore condannato a due anni e quattro mesi di reclusione

CREMONA - Oggi, 9 gennaio 2018, il tribunale ha condannato a due anni e quattro mesi di reclusione e a 3mila euro di multa Endurance Yare, nigeriano di 25 anni, richiedente asilo, ma la domanda è stata rigettata, arrestato nel febbraio dello scorso anno con l’accusa di aver ceduto hascisc per 5-10 euro a giovani clienti, il più piccolo di 16 anni, nei pressi della Casa dell’Accoglienza o dentro il parco del Vecchio Passeggio, vicino alla scuola media Campi, creando allarme sociale tra i residenti e i genitori degli studenti che sollecitarono l’intervento e «il monitoraggio» dei carabinieri.
Endurance è in carcere da allora. Il presidente Giuseppe Bersani (a latere i giudici Elisa Mombelli e Francesco Sora) ha sospeso la custodia cautelare fino al deposito della motivazione della sentenza, fra trenta giorni. Quindi l’espulsione.
Dieci in tutto i fatti contestati al nigeriano. Il pm aveva chiesto la condanna a 3 anni e 4 mesi di reclusione e alla multa di 7.500 euro per otto ipotesi di reato, mentre per le rimanenti due aveva chiesto l’assoluzione. L’avvocato Gianluca Monti ha fatto cadere l’accusa per cinque ipotesi di reato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

09 Gennaio 2018

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2018/01/10 - 08:08

    Incredibile : hanno pubblicato il nome della risorsa ..... che sputtanamento ! RIASSUMANDO si può dire che dopo dieci arresti per spaccio e dieci mesi di carcere ( io non ci credo ) la risorsa è libera .

    Rispondi

  • renzo

    2018/01/10 - 06:06

    Che senso ha condannarlo alla prigione e dargli una multa che non pagherà mai(a meno che la si faccia pagare a chi lo accoglieva..), mettetelo sul primo volo utile per il suo paese di origine e che si arrangi...penso che sia la "condanna"peggiore per coloro che delinquono....

    Rispondi

  • Andrea

    2018/01/09 - 22:10

    .....e poi non dovremmo diventare intolleranti per non dire di peggio. .....di questi soggetti arrivati da lontano per delinquere e creare casini ne avevamo proprio bisogno...una necessità impellente e assolutamente necessaria. Questo paesello si sta’ trasformando in una bellissima latrina...complimenti “Itaglia”.......

    Rispondi