il network

Domenica 18 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Capotreno licenziato, già più di 200 firme per Stagnati

Nella sede dell’Usb prosegue fino al 31 gennaio la petizione

Capotreno licenziato, già più di 200 firme per Stagnati

CREMONA - Duecento firme raccolte nella sede del sindacato il giorno in cui è partita la petizione, il 4 gennaio scorso. Nella sede dell’Usb, in via Mantova, prosegue fino al 31 gennaio la petizione per Giordano Stagnati, il 25enne capotreno cremonese licenziato da Trenord dopo essere stato aggredito e rapinato dei beni aziendali (palmare e Pos) da un passeggero senegalese beccato senza biglietto il 23 settembre scorso sul regionale Brescia-Cremona, poi arrestato dai carabinieri. Licenziato, il capotreno Stagnati, per aver reagito in modo ‘non consono’ a quell’aggressione, dando del ‘negro di m...’ a quell’uomo che lo aveva spinto a terra e al quale aveva morsicato un braccio «per difendere i beni aziendali». Anche lunedì 8 gennaio l’ex ferroviere con la passione dei treni coltivata sin da quand’era ragazzino, era nella sede del sindacato per stringere la mano a chi sta dalla sua parte. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

08 Gennaio 2018