il network

Lunedì 24 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


LA STRAGE IN A21

Il sopravvissuto 48enne: "Ho agito d'istinto"

Il camionista della cisterna ascoltato giovedì 4 gennaio in procura a Brescia. "Siamo addestrati, sono sceso in due secondi"

Il sopravvissuto 48enne: "Ho agito d'istinto"

È stato ascoltato giovedì 4 gennaio in procura a Brescia, dal sostituto procuratore Roberta Panico, Gianni Giuliani, l’autista della cisterna carica di benzina che martedì pomeriggio ha preso fuoco lungo l’autostrada A21 nell’incidente in cui sono morte sei persone. Giuliani, che è riuscito a mettersi in salvo scendendo dal mezzo immediatamente dopo il tamponamento, non ha nascosto di sentirsi ‘miracolato’: «Miracolosamente sopravvissuto». Autista 48enne dipendente di una ditta e residente a Trento, 28 anni di esperienza alla guida dei mezzi pesanti, ha spiegato di aver «sentito la botta, fortissima, del mezzo che mi ha tamponato. Sapevo di avere un carico pericoloso e noi autisti siamo addestrati a gestirlo. Ho agito d’istinto: ho slacciato la cintura e aperto le porte. È successo tutto in due secondi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

06 Gennaio 2018