il network

Mercoledì 14 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SORESINA

Spariti 250mila euro dal conto di una 60enne morta

Giallo e indagini: la donna aveva lamentato ripetuti prelievi anomali ai suoi danni via bancomat, i parenti sporgono denuncia

SoresinaMorta, il conto è spolpatoI parenti: mancano 250mila euroLa donna, deceduta qualche giorno fa, aveva lamentato ripetuti prelievi anomali ai suoi danni via bancomatOra in banca ci sono solo 162 euro, insufficienti per i funerali. I famigliari hanno segnalato l’episodio ai carabinieri

SORESINA - E’ giallo sul conto corrente di una 60enne morta nei giorni scorsi: stando al racconto dei familiari, risulterebbero spariti 250mila euro, e si profilano azioni legali per capire chi, quando e come abbia ritirato e speso i suoi risparmi.
La donna è scomparsa qualche giorno fa, tra solleciti di pagamento di bollette e rate insolute di finanziarie e assicurazioni. Eppure fino a pochi anni prima la soresinese, conduceva ben altro tenore di vita. I genitori, venuti a mancare negli anni ‘90, le avevano lasciato oltre all’abitazione una cospicua somma di denaro depositata sul conto corrente bancario: circa 500 milioni di vecchie lire. Cifra completamente prosciugata, come attesta il saldo dell’ultimo estratto conto: 162 euro. Che fine ha fatto il denaro? I parenti nutrono dei sospetti e li hanno già confidati ai carabinieri della stazione cittadina, pur non avendo ancora formalizzato la denuncia. «Abbiamo un file audio — raccontano — in cui nostra cugina, lamentando prelievi anomali, ammette d’aver concesso la firma sul suo conto in banca a una conoscente e di aver consegnato il bancomat, o meglio i bancomat, a una coppia di familiari della conoscente stessa, col vizio del gioco».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

29 Dicembre 2017