il network

Mercoledì 26 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Allarme azzardo, i cremonesi hanno speso mezzo miliardo

Numeri da emergenza: nel 2016, tra capoluogo e provincia, 'bruciati' 502 milioni di euro

Allarme azzardo, i cremonesi hanno speso mezzo miliardo

Slot machine in una foto d'archivio

CREMONA - Il caro, vecchio e innocuo ‘Totolcalcio’ non attira più nessuno: nel 2016, i cremonesi vi hanno investito la ‘miseria’ di 71.249 euro. E purtroppo la conseguenza, seppure non diretta, è che invece risulta sempre più da emergenza il quadro dell’azzardo: è a quello che si gioca a Cremona e nel territorio. Un allarme attestato dai numeri: sempre nel 2016, infatti, tra capoluogo e provincia sono stati ‘bruciati’ 502 milioni di euro e, mediamente, ogni famiglia (includendo ovviamente nel conto quelle che non giocano ndr) ha speso annualmente 3.277 euro e mensilmente 273 euro. «Un danno economico e sociale enorme all’economia reale della provincia» è il commento del deputato del Movimento 5 Stelle Danilo Toninelli, che ha diffuso proprio giovedì 14 dicembre i dati dei Monopoli di Stato acquisiti attraverso un accesso agli atti chiesto dal senatore del Movimento Giovanni Endrizzi insieme all’associazione ‘No Slot’. Ed è proprio secondo la ‘fotografia’ scattata da quei documenti che emerge come a farla da padrone all’ombra del Torrazzo siano le slot classiche e le ancor più pericolose Videolottery, il settore emergente: in totale, infatti, su 502 milioni di euro di azzardo oltre il sessanta per cento è speso in queste due tipologie d’azzardo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

14 Dicembre 2017

Commenti all'articolo

  • angelo

    2017/12/15 - 09:09

    e quindi? cosa aspettano i nostri "governanti" intrallazzati con le cosche a proibire il gioco d'azzardo come c'era una volta, non troppi anni fa che era proibito e poi l'hanno legalizzato???? certo i nostri "governanti" non ci amano... scordavo questo particolare

    Rispondi