il network

Domenica 23 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA. PROTOCOLLO

Via la plastica dallo sport, intesa per salvare il pianeta

Promosso da Padania Acque, firmato un accordo per la gestione di gare e manifestazioni ecologiche. Battaglia contro le bottigliette usa e getta

Via la plastica dallo sport, intesa per salvare il pianeta

Bodini con la mascotte Glu Glu

CREMONA - Un ‘tappeto’ di bottiglie di plastica dopo la gara. E’ questa immagine che il protocollo regionale ‘Acqua Eco Sport’ vuole cancellare. Ma non solo: l’intesa firmata venerdì primo dicembre nel Salone dei quadri di Palazzo Comunale propone la promozione di buone pratiche a partire dall’organizzazione e gestione di manifestazioni sportive ecologiche caratterizzate dal consumo dell’acqua pubblica, a km zero, in sostituzione di quella nelle bottigliette di plastica usa e getta. Lo sforzo di ridurre la plastica usa e getta non è nuovo per Padania Acque e per il suo presidente Claudio Bodini. Durante le iniziative sportive di quest’anno in provincia, Padania Acque ha erogato gratuitamente 8.300 litri eliminando così 16.600 bottigliette di plastica. E la Mezza Maratona è stata una gara senza plastica: grazie agli AcquaPoint di Padania Acque sono state eliminate 9mila bottigliette. Una buona pratica che ora diventerà strutturale nelle otto province della Water Alliance, il gruppo costituito da 8 società pubbliche lombarde che servono circa il 56% dei lombardi e che ieri hanno firmato il protocollo d’intesa. La sottoscrizione è stato il momento conclusivo dell’incontro, moderato dal direttore de La Provincia, Vittoriano Zanolli, e aperto con i saluti del sindaco Gianluca Galimberti. Per le società sportive era presente Andrea Conti (Vanoli), Claudio De Felice (Pomì), Alceste Bartoletti (tennis in carrozzina), Michele Solzi (Cremona Runners), Paola Papi (‘Amici di Robi’) e Veronica Signorini (Triathlon).

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

01 Dicembre 2017