il network

Mercoledì 14 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Il Monteverdi passa allo Stato

Via libera alla statizzazione dei pareggiati con l'approvazione degli emendamenti alla Legge di Stabilità

Il pareggiato Monteverdi punta a palazzo Stanga

La sede attuale del pareggiato Monteverdi

CREMONA - E’ fatta, almeno per tre anni. L’approvazione degli emendamenti alla Legge di Stabilità - votata giovedì 30 novembre alla Camera - ha dato ufficialmente il via al processo di statizzazione degli ex istituti musicali pareggiati in Italia, fra i quali c’è anche il Monteverdi. Determinante in questo passaggio è stato il ruolo del sottosegretario Luciano Pizzetti che ha sempre tenuto alta la questione del conservatorio cremonese. L’emendamento approvato prevede infatti l’integrazione del fondo per il graduale completamento del processo di statizzazione degli Istituti Musicali Pareggiati del comparto AFAM per un importo di 5 milioni per l’anno 2018, di 10 milioni per l’anno 2019 e di 35 milioni a decorrere dall’anno 2020. La misura completa quanto era stato già avviato con la cosiddetta ‘manovrina’ di giugno scorso. Ai Comuni sede di Conservatorio rimarrà dunque la copertura delle spese di funzionamento delle strutture del Conservatorio. Soddisfatto il presidente Andrea Rurale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

30 Novembre 2017