il network

Martedì 20 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SORESINA

Bambine abbandonate in auto, tracce di cocaina nel sangue

Il padre era a giocare alle slot e la madre (di Soresina) si stava prostituendo

Bambine abbandonate in auto, tracce di cocaina nel sangue

SORESINA - Sono state trovate tracce di cocaina nel sangue delle due sorelline, una di 3 anni e l’altra di di 8 mesi, che erano state abbandonate in auto la scorsa settimana a Borgo San Giacomo, nel Bresciano. Il padre, un romeno, le aveva lasciate da sole nella vettura per andare a giocare alle slot-machine, mentre la madre si prostituiva. E proprio la madre sposta il caso nella provincia di Cremona: l’ultima residenza della donna risulta a Soresina, come confermano dall’Arma. La donna ha abitato per anni in città, e molto probabilmente si prostituiva sulla Paullese. Le bambine si trovano ora in una comunità protetta, lontane anche dalla madre, e la Procura per i minorenni ha aperto la pratica di adottabilità per entrambe.

Il procuratore di Brescia, Emma Avezzù, cerca di spiegare il caso: «Bisogna capire come sia stato possibile. Non sono valori compatibili col fumo passivo di cocaina. Le piccole potrebbero avere ingerito la droga per caso o averla ricevuta dai genitori, in ogni caso la situazione resta allarmante. Siamo davanti ad un caso molto grave — continua il procuratore dei minori di Brescia — i valori della cocaina sono ancora più inquietanti dell’abbandono».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

30 Novembre 2017