il network

Giovedì 15 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Regionali, i sindaci del Pd:
"Un candidato del territorio"

Un gruppo di esponenti del partito, compresi alcuni primi cittadini, ha chiesto, con una lettera a Piloni, di riaprire i giochi per trovare un nome unitario

Regionali, i sindaci del Pd"Un candidato del territorio"

Palazzo Lombardia sede della Regione

CREMONA - La partita nel Pd sulle elezioni regionali slitta ai supplementari. Il termine, anche se non scritto nella pietra, per dichiarare la disponibilità a candidarsi alla sfida per il Pirellone è scaduto l’altro ieri. Sinora si sono fatti avanti il segretario provinciale dem Matteo Piloni (cremasco) e Luca Burgazzi, consigliere comunale di Cremona e presidente della commissione Cultura. Ora un gruppo di esponenti del partito, compresi alcuni primi cittadini, ha chiesto, con una lettera a Piloni, di riaprire i giochi per trovare un nome che sia espressione dei territori. In calce al documento 13 firme: Diego Vairani (sindaco di Soresina), Enrico Manifesti (ex sindaco di Casalmorano), Stefano Belli Franzini (sindaco di Gussola), Michel Marchi (sindaco di Gerre de’ Caprioli), Cristina Manfredini (vice presidente di Cremona solidale), Bruno Tagliati (candidato sindaco a Pizzighettone), Rosolino Azzali (sindaco di Corte de’ Frati), Ivana Cavazzini (sindaco di Piadena), Carlo Vezzini (ex presidente della Provincia), Mario Daina (segretario del Pd di Casalmaggiore), Alessandro Lanfranchi (amministratore delegato di Padania Acque), Andrea Cantoni (segretario del Pd di Piadena) e Francesca Pontiggia (consigliere comunale di Cremona).

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

28 Novembre 2017