il network

Martedì 25 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Inizia la messa a dimora di 550 piante del Bosco dei nuovi nati

Le essenze verranno piantate martedì 21 novembre in occasione della Giornata nazionale degli alberi

Inizia la messa a dimora di 550 piante del Bosco dei nuovi nati

CREMONA - Martedì 21 novembre, Giornata nazionale degli alberi, inizia la messa a dimora di 550 piante del Bosco dei nuovi nati, 2° lotto, nell'area compresa tra via Zocco, via Zaist e la ciclabile di via Arata. L'iniziativa, che si svolgerà dalle 10 alle 12.30, è promossa dal Comune di Cremona in collaborazione con ERSAF (Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste) Lombardia, e vedrà la partecipazione di docenti e studenti dell'Istituto di Istruzione Superiore “Stanga”, dello IAL di Cremona, del Liceo Scienze Umane Economico Sociale “S. Anguissola”, della Scuola secondaria di primo grado “Virgilio”, dell'Istituto Comprensivo Cremona 5, nonché di aderenti a FIAB Cremona (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) e di Legambiente. Saranno inoltre presenti esponenti del Comitato di Quartiere 5 (Borgo Loreto - S. Bernardo – Naviglio). Viene così data continuità al progetto realizzato nel 2016 in via Bredina dove è stato realizzato il primo lotto del Bosco dei nuovi nati.

L'area verde individuata, di proprietà comunale, compresa tra la via Zaist a sud, la via Zocco a ovest ed il tracciato della pista ciclabile che collega via Arata a via Zocco ad est, ha un'estensione di circa 4800 mq, ed è stata ritenuta idonea, sia per dimensioni che per destinazione urbanistica, per la realizzazione del progetto. In base a disposizioni legislative, che risalgono al 1992 e al 2013, i Comuni che hanno una popolazione superiore ai 15mila abitanti sono infatti tenuti alla piantumazione di un'essenza arborea per ogni nuovo nato registrato all'anagrafe o adottato.

Nelle scorse settimane sono già stati attuati i primi interventi, tra i quali la predisposizione del terreno, mentre l'impianto irriguo verrà realizzato in una fase successiva a cura del Servizio Progettazione Verde del Comune. Per quanto riguarda la piantumazione delle essenze arboree ed arbustive, provviste di appositi tutori, questa avverrà nell'ambito della convenzione tra il Comune e l'Istituto “Stanga” come attività di alternanza scuola-lavoro. Come per il primo lotto del Bosco dei nuovi nati di via Bredina, anche per questo secondo lotto è stato ideato un apposito logo da parte degli allievi del corso di grafica dello IAL.

Viene così riqualificata una vasta superficie sino ad ora inutilizzata, andando ad accrescere il patrimonio arboreo cittadino. Un progetto che da un lato risponde all'esigenza di arricchire quartieri periferici di spazi di aggregazione e di svago, dall'altro alla volontà di una sempre maggiore attenzione alla realtà ambientale del territorio attraverso la rivitalizzazione di aree sino ad ora non fruibili.

"Un gesto civico e di amore per la natura - il commento dell'Amministrazione - importante per sensibilizzare tutti al rispetto dell’ambiente e della natura a favore della nostra salute e di quella dei nostri bambini. Un percorso iniziato con via Bredina, quartiere residenziale accanto ad un impianto produttivo, e che ora si estende, in collaborazione con i comitati di quartiere, in altre aree del territorio comunale dal momento che a Cremona ogni anno nascono 500 bambini”.

16 Novembre 2017