il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Sequestra, rapina e picchia un connazionale, nove mesi a un egiziano

Sequestra, rapina e picchia un connazionale, nove mesi a un egiziano
SORESINA - Aveva rapinato e sequestrato un connazionale, chiudendolo nel bagagliaio per poi malmenarlo prima di portargli via 1.600 euro. Un egiziano dovrà scontare nove mesi di carcere: è arrivata la condanna definitiva dalla Cassazione.
Sono stati i carabinieri di Soresina a dare esecuzione alla sentenza definitiva di condanna della Suprema Corte di Cassazione a carico di A.E.M.O.A., egiziano di anni 32 residente a Soresina. L’uomo, che dovrà scontare 9 mesi e 9 giorni di reclusione, il 31 agosto del 2010 a Cappella Cantone, si era reso responsabile di una rapina in concorso col fratello, stesse iniziali di anni 29, in danno di un connazionale. La vittima era stata caricata in macchina, rinchiusa nel portabagagli di seguito malmenata, e gli erano stati sottratti 1.600euro. La vittima della rapina, un cittadino egiziano M.A. di anni 26 residente in Cappella Cantone, dopo aver chiesto soccorso, forniva ai militari intervenuti la descrizione dei rapinatori che venivano poi bloccati in Soresina ed arrestati. Ora l’uomo è rinchiuso nel carcere di Cremona dove sconterà la pena residua.
© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

13 Marzo 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000