il network

Giovedì 23 Novembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Il BonTà, concluso il viaggio nell'Italia dei sapori

E ora si guarda agli Usa con 'Be Italian' dal 17 al 19 novembre

Il BonTà, concluso il viaggio nell'Italia dei sapori

CREMONA - Si è conclusa con una lunga giornata di eventi la 'quattro giorni' de il BonTà, il Salone delle Eccellenze Enogastronomiche dei Territori, l'appuntamento che ogni anno porta a CremonaFiere il meglio della produzione agroalimentare italiana. I 150 espositori provenienti da Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria, Veneto, Belgio, Bulgaria, Olanda, Francia che hanno popolato le quattro sezioni (BonTà, BonTà Tech, Free From e il nuovo Special Beer Expo, il Salone delle Birre Artigianali) sono stati protagonisti con le loro produzioni per tutta la durata della manifestazione, costellata da 53 eventi fra degustazioni, workshop, seminari, dimostrazioni fra cui 14 show cooking.

Ieri gli ultimi eventi con un nuovo focus sul mondo della pizza, in modo particolare quella fatta in casa con un confronto fra pizzaioli professionisti e massaie. Non solo pizza, comunque visto che con Bioagricert si è approfondita una delle frontiere più interessanti, sia per i consumatori che per i produttori, dell'alimentare: la certificazione biologica. Nel corso di un incontro con alcuni operatori specializzati si sono prese in esame normative e aspettative di mercato. L'area dedicata agli stili alimentari Free From invece è tornata a esplorare gli attuali regimi alimentari e la loro gestione nella ristorazione moderna (un appuntamento realizzato in collaborazione on AITA – Associazione Italiana Tecnologia Alimentare).

Ora, dopo la chiusura de il BonTà, per lo staff di CremonaFiere il lavoro si concentra sulla preparazione di 'Be Italian', il salone che sarà organizzato all'interno dell’International Restaurants & Food Service Show, previsto dal 4 al 6 marzo 2018 al Javits Center di New York, una delle più importanti manifestazioni internazionali dedicate alla ristorazione, rivolta prevalentemente a ristoratori, servizi di catering e delicatessen, con oltre 550 espositori qualificati e un ricco programma di eventi. Un'attenzione, quella per le potenzialità del made in Italy agro-alimentare italiano all'estero, ribadita proprio lunedì nel corso del seminario "La Grande Bontà", con la partecipazione del mago dell'export italiano in Francia Bruno Colucci.

«Le previsioni più recenti parlano di un export agro-alimentare italiano destinato quest'anno a oltrepassare i 40 miliardi di euro, grazie ad una crescita superiore al 6% rispetto all’anno precedente (soprattutto grazie a vino, salumi e formaggi) – spiega il presidente di CremonaFiere Antonio Piva –. Be Italian si pone l'obiettivo di presentare sul mercato più importante al mondo, quello statunitense, da sempre innamorato dell'Italian way of life, la tradizione, lo stile di vita che le migliori produzioni enogastronomiche abbracciano dalle sponde del Mar Mediterraneo alla catena Alpina, passando per le città e i borghi d’Italia. È questo che Be Italian porterà negli Stati Uniti: un evento fieristico dedicato ai ristoratori, ai distributori e ai broker per scoprire le migliori produzioni italiane, e per capire come valorizzarle al meglio con i clienti finali».

Molto prima di 'Be Italian', e cioè da venerdì 17 a sabato 19 novembre, CremonaFiere torna ad animarsi ospitando una nuova manifestazione del quarto ambito di cui il quartiere fieristico cremonese è sempre di più è riferimento internazionale: dopo gli strumenti musicali d'alta gamma (Cremona Musica), l'agro-zootecnia (Fiere Zootecniche Internazionali) e l'enogastronomia (il BonTà), tocca al mondo dei cavalli con Reining Futurity & Country Christmas. L’evento occuperà due grandi padiglioni di CremonaFiere, il primo completamente dedicato all’evento sportivo più importante dell’anno per una delle discipline equestri americane più tecniche e spettacolari, il reining; l’altro dove si farà festa a tutta birra da mattina a notte, con la grande musica del country americano, il Tex-Mex food e tanto divertentissimo shopping natalizio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

14 Novembre 2017