il network

Sabato 25 Novembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


FORMIGARA

Tenta il suicidio, ma il gas dell'auto non esplode

Nell’abitacolo si sprigiona un incendio, ustionato e ricoverato un 52enne. L’uomo, di Pizzighettone, aveva collegato una bottiglia di benzina al serbatoio

Tenta il suicidio, ma il gas dell'auto non esplode

FORMIGARA - Cerca di togliersi la vita appiccando fuoco alla propria auto, ma poi ci ripensa e chiama i soccorsi. Protagonista dell’episodio è un 52enne di Pizzighettone, salvato dal mancato funzionamento dell’innesco con la bombola a gpl montata sulla propria vettura. L’uomo, domenica 12 intorno alle 13.30, ha parcheggiato in uno spiazzo della provinciale che collega S. Bassano e Formigara, poi attraverso una bottiglia di plastica colma di benzina ha cercato di dare fuoco al veicolo. La sua intenzione, così almeno ha dichiarato alle forze dell’ordine, era che le fiamme raggiungessero il serbatoio del gas in modo da generare un’esplosione. Invece si sono sviluppate solo all’interno dell’abitacolo: a quel punto, ustionato al volto e alla testa, il 52enne è tornato sui suoi passi, ha spostato l’auto in un luogo più visibile (la rotatoria alle porte del paese) e si è deciso a chiedere aiuto. Sul posto è intervenuta un’ambulanza del 118, seguita dai carabinieri di Castelleone e da una pattuglia della Polstrada di Pizzighettone. L’uomo, ora, è ricoverato in ospedale a Crema in condizioni non gravi. All’origine del suo gesto, pare, un forte stato depressivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

12 Novembre 2017