il network

Martedì 25 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


PONTE CHIUSO

Il governo ha stanziato i fondi

Emendamento nel decreto fiscale: trovati 35 milioni di euro. Iter portato a termine grazie al sottosegretario Pizzetti

Il governo ha stanziato i fondi

Il sottosegretario Luciano Pizzetti

Arriva finalmente  una buona notizia sul fronte delle infrastrutture del territorio. Per il Ponte sul Po di Casalmaggiore - che da settimane sta tenendo banco dopo la sua inevitabile chiusura che ha portato a pesanti disagi per pendolari e studenti - si potrà disporre dei fondi necessari (5 milioni di euro) per quegli interventi indispensabili alla sua riapertura in attesa di costruire un nuovo manufatto.

Le risorse da destinare alle Province per sistemare i ponti sono state trovate dal governo che si era assunto l'impegno di occuparsene. E così è stato. Attraverso un emendamento nel decreto fiscale sono stati reperiti 35 milioni di euro prelevandoli dai fondi Anas che poi saranno distribuiti mediante un decreto del ministro dei Trasporti agli enti locali secondo le singole esigenze provinciali. Volutamente - visto l'atto di urgenza ed emergenza - il governo non ha inserito questa operazione nella legge di Bilancio che avrebbe procrastinato l'individuazione dei finanziamenti con grave pregiudizio per il territorio.

L'emendamento - che porta appunto la firma del governo - è stato trasmesso alla commissione parlamentare: manca l'ultimo atto, il sì de Parlamento, ma essendo già state individuate le risorse a copertura nulla osta alla sua positiva conclusione.

L'artefice di questo positivo iter è il sottosegretario alla presidenza del consiglio Luciano Pizzetti sul fronte del governo. Sul fronte parlamentare merito va al senatore Giorgio Pagliari di Parma. Solo un interessamento concreto a livello centrale poteva sbloccare una situazione che sembrava complicarsi giorno dopo giorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI FOTO E VIDEO

10 Novembre 2017