il network

Lunedì 19 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA. IL RACCONTO DEL PRETE

Don aggredito: "Prendo la pistola e ti sparo", condannato per minacce

Dieci mesi allo straniero che si era scagliato contro don Giuseppe Ghisolfi davanti all’oratorio di Borgo Loreto

Don aggredito: "Prendo la pistola e ti sparo", condannato per minacce

Don Giuseppe Ghisolfi dopo aver testimoniato

CREMONA - «Mi impegno a dire la verità...». Undici e trenta del mattino di martedì 31 ottobre, aula penale. Don Giuseppe Ghisolfi, parroco della Beata Vergine Lauretana e storico professore di religione al liceo Manin, racconta ai giudici la verità su quanto accaduto nel pomeriggio del 25 gennaio 2016. Un lunedì movimentato dentro e fuori l’oratorio frequentato dagli anziani e dai ragazzi del quartiere di Borgo Loreto. Quel giorno, Semia Rachid, marocchino, lo ha insultato e minacciato. Al termine del processo, Rachid verrà condannato a dieci mesi di reclusione per minacce. A processo c’era finito con l’accusa, più grave, di tentata estorsione, la stessa contestata all’amico Aziz Sarfal, 37 anni, marocchino come lui, richiedente asilo, che quel lunedì pretese soldi dal don, lo insultò, lo minacciò, e aggredì i poliziotti. Aziz finì in carcere, patteggiò per resistenza e lesioni ai poliziotti presi a calci e pugni. Successivamente fu condannato per tentata estorsione.
Nei confronti di Rachid, martedì 31 il presidente Giuseppe Bersani (a latere i giudici Giulia Masci e Francesco Sora) ha riqualificato il reato: non tentata estorsione (il pm Ignazio Francesco Abbadessa aveva chiesto 3 anni e 6 mesi di reclusione), ma minacce, perché a differenza del connazionale, Rachid non pretese denaro dal don, come ha sottolineato l’avvocato Giovanni Bertoletti

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

31 Ottobre 2017

Commenti all'articolo

  • mario

    2017/11/01 - 20:08

    I magrebini non si smentiscono MAI!

    Rispondi

  • Fabio

    2017/11/01 - 19:07

    Che schifo, solo dieci mesi, tanto poi non fara' neanche un giorno in carcere!

    Rispondi

  • la talpa

    2017/11/01 - 14:02

    la talpa avvocatucci e giudici compiacenti ecco il risultato della condanna....

    Rispondi