il network

Mercoledì 14 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Illuminazione pubblica, prosegue il programma di riqualificazione

Approvato dalla Giunta l'ulteriore step che interessa altre zone della città

Illuminazione pubblica, prosegue il programma di riqualificazione

CREMONA - Prosegue il piano di riqualificazione dell'illuminazione pubblica previsto nella convenzione Consip. La Giunta ha approvato martedì 31 ottobre un ulteriore step del progetto di fattibilità tecnica per sostituire gli attuali apparecchi di illuminazione con quelli a LED nelle seguenti zone della città: San Bernardo, Zaist, Maristella, Cascinetto, Bagnara, Battaglione, Gerre Borghi, zona sud di via del Giordano, zona via Ghisleri e via Novati, San Savino e San Felice. La decisione fa seguito all'avvio, lo scorso 4 settembre, della sostituzione degli apparecchi di illuminazione pubblica con quelli a Led nel quartiere Po (ad oggi ne sono stati installati 264), all'approvazione del progetto di riqualificazione dell'illuminazione pubblica nei quartieri Nord Ovest (è prevista la sostituzione di 2247 punti luce a Cavatigozzi, Picenengo, S. Ambrogio, Migliaro Boschetto ed Incrociatello), infine all'installazione e alla successiva messa in funzione dei nuovi impianti lungo la pista ciclabile che collega Cremona a Cavatigozzi. I rilievi effettuati dai tecnici di Citelum nei quartieri interessati da questa ulteriore fase hanno messo in evidenza che l’impianto di pubblica illuminazione presenta aspetti critici: la maggior parte degli apparecchi utilizzano sodio ad alta pressione e dovranno essere necessariamente sostituiti in quanto risultano altamente inquinanti; non sono ad alta efficienza e non sono nemmeno a ridotto consumo energetico se applicati a regolatori di flusso luminoso; infine non sono conformi alla normativa sull’inquinamento luminoso. Per la risoluzione di tali criticità saranno sostituiti complessivamente 4206 punti luce con corpi illuminanti a LED, caratterizzati da bassi valori di inquinamento luminoso e da un'ottima resa. Nel frattempo i tecnici di Citelum e l'apposito staff sull'illuminazione pubblica, composto da tecnici di vari Settori e Servizi del Comune ed incaricato di seguire l'intera riqualificazione, nelle prossime settimane provvederanno a completare gli interventi al quartiere Po e, contemporaneamente, si metteranno al lavoro per redigere il progetto che riguarderà il centro storico, la messa in sicurezza dei pali, gli interventi legati agli attraversamenti pedonali e i nuovi punti luce in alcune zone della città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

31 Ottobre 2017