il network

Lunedì 24 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


INDAGINI IN CORSO

Incendio alla Monsanto e vandali al seggio: pista anarchica per i due raid

Un filo rosso unirebbe l’incursione incendiaria della scorsa Pasqua a Olmeneta e l’attacco del 22 ottobre al Cascinetto

Incendio alla Monsanto e vandali al seggio: pista anarchica per i due raid

Lo stabilimento della Monsanto di Olmeneta in parte annerito a seguito dell’attacco incendiario

CREMONA/OLMENETA - Nella notte di Pasqua, a Olmeneta, l’incendio doloso nel centro di ricerca Monsanto, la multinazionale americana di biotecnologie agrarie che si pone come obiettivo ‘la ricerca e il miglioramento delle varietà tradizionali di mais’ ed è quindi ‘punto di riferimento per tutti i Paesi del Mediterraneo nei quali la società e presente’. L'incendio e la firma, una sorta di rivendicazione, che porta all’estremismo ecologico: ‘Bayer-Monsanto matrimonio criminale. No Ogm’. Nella notte del 22 ottobre scorso, a Cremona, i petardi lanciati vicino al seggio elettorale di via Maffi, al Cascinetto, quartier generale del centro sociale Kavarna, con l’ingresso successivamente ostruito da pietrame e calcinacci, in spregio alle forze dell’ordine presenti all’interno. Nell’uno e nell’altro caso, gli indizi investigativi raccolti portano alla pista anarchica. Nell’incendio doloso alla Monsanto, impianto industriale ricavato in una ex teleria in via Stazione, i responsabili sono, per ora, ancora ignoti. Tuttavia, dopo mesi di indagini serrate sarebbero emersi elementi ritenuti interessanti dagli inquirenti. La percezione è che le indagini non siano limitate al solo incendio della Monsanto. La percezione è che vadano oltre, tracciando una ragnatela che lega la lotta alle biotecnologie, le azioni dimostrative all'esterno delle carceri in solidarietà ai detenuti, fino all'episodio del 22 ottobre scorso, la domenica del referendum turbata dall'atto vandalico al seggio elettorale di via Maffi, all'interno della corte che ospita il Kavarna. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

29 Ottobre 2017

Commenti all'articolo

  • angelo

    2017/10/29 - 12:12

    Se la legge ci tutelasse dall'uso di schifezze in agricoltura probabilmente si farebbe a meno di dimostrazioni "fuori legge". La Monsanto ha fatto e fa solo danni al nostro pianete. Inutile negarlo.

    Rispondi