il network

Mercoledì 26 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Tamoil, ancora due anni per la rimozione completa

La società petrolifera ha chiesto la proroga al ministero. La comunicazione ufficiale è arrivata nelle ultime ore anche al Comune

Tamoil, ancora due anni per la rimozione completa

CREMONA - Ad annunciarlo, verso la fine dell’osservatorio dello scorso 20 settembre, era stato il dirigente di Tamoil Enrico Gilberti: «Per la dismissione degli impianti della ex raffineria — aveva ammesso — potrebbero servire altri due anni. E siamo orientati a chiedere una proroga al ministero».
L’ha chiesta, la società petrolifera: due anni in più di lavori rispetto al previsto. La domanda ufficiale è stata depositata al ministero dello Sviluppo Economico in settimana e la comunicazione ufficiale è arrivata nelle ultime ore, via Pec, anche al Comune.
Morale: demolite le fiaccole, slitta e non di poco il cronoprogramma di eliminazione di tutti i rimanenti impianti. E considerando come il ministero dello Sviluppo Economico, con decreto del 31 dicembre 2014, avesse approvato la dismissione e la contestuale trasformazione in deposito di oli minerali con scadenza dicembre 2017, si va, a questo punto, a dicembre 2019. Cinque anni totali per la rimozione completa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

26 Ottobre 2017

Commenti all'articolo

  • marco

    2017/10/26 - 18:06

    Continuano impuniti a scaricare nel po....provate a passare alla sera dopo le 17 sulla zattera del flora e vedrete cosa scarica .... odore pazzesco .... provate....

    Rispondi